U16: ALLEZ LE RHO!!

 

ON-LINE L'ENTUSIASMANTE REPORTAGE DI ALESSANDRO SULL'ESPERIENZA FRANCESE DELLA NOSTRA U16... AVEC LES PHOTOS!!

Impegno estero per una U16 Rhodense innestata da Pietro, Salvo, Luca e Matteo, 4 pari età di Lainate che hanno subito dimostrato un forte affiatamento con la squadra rendendo, con il loro entusiasmo e capacità, ottima la nostra buona ma ultimamente persa U16.

Venerdì partenza dal Molinello. L'atmosfera e' rilassata e siamo consci di andare a fare una bella esperienza internazionale, ma questa volta di una categoria superiore che e' tosta tosta. Il viaggio è piacevole e la Provenza ci accoglie con una giornata stupenda. Prendiamo possesso delle camere, una sgambatina defaticante e poi il primo contatto con la cucina del torneo che a detta dei ragazzi lascia in po' a desiderare.

Sabato mattina sveglia alle 8 e allenamento leggero in preparazione alle gare del girone di qualificazione del pomeriggio che si svolgeranno sul campo di Oraison (il torneo si sviluppa su 4 campi). La prima delle 4 partite da 15 minuti ci vede fronteggiare i ragazzi Corsi del Lucciana, una bella squadra ben organizzata. I nostri sono carichi e tutti con la voglia di ben figurare, e ben figurano, vincendo per 10-0 (2-0) la gara con due belle mete segnate da Maierna e Presti (2 dei 4 innesti lainatesi all'albero rhodense). La seconda gara la disputiamo con Modena 2 che si dimostra essere tutt'altro che una seconda squadra ma un agguerrito gruppo di ragazzi che ambiscono alla vittoria come i loro compagni 2001, le due contendenti sono ben organizzate in difesa e attente a non sbagliare consapevoli che il minimo errore può costare molto caro. Il risultato non si muove dallo 0-0 ma la partita è stata una piacevole guerra (per noi a bordo campo). Quaranta minuti di pausa e ancora in campo con i Francesi del CIL, squadra pesante che ci fa un po' soffrire nei primi minuti andando in vantaggio con un calcio di punizione, ma subito ci riprendiamo: maggiore attenzione sui punti d' incontro e la possibilità di andare a giocare il giorno dopo per i primi quattro posti scatenano i nostri alfieri che più con il cuore che con il gioco si impongono con due mete che nel gergo dei ragazzi diremmo di "ignoranza" di Bordone (io preferisco definirle "caparbie") ed una meta di Sodaro dopo una bella azione corale che chiude la partita sul 15-3. L'obbiettivo grosso e' nel mirino e resta solo la partita con i Francesi del Digne, i nostri ormai giocano in scioltezza e subito sull'ala si invola Pigna, tornato al ruolo che predilige grazie all'ottimo Maierna che ricopre il ruolo di estremo, per la prima marcatura, segue il pareggio di Digne ma ecco che si scatena Boschetti che realizza due mete di cui la seconda grazie ad un preciso e tempestivo intercetto, quest'ultima trasformata da Frigerio. Proprio la bassa percentuale di punti effettuati in seguito a calci, nonostante la differenza mete fosse favorevole ai nostri colori, ci e' costata la prima posizione nel girone vinto da Modena che incontrerà il giorno successivo la squadra omologa del 2001.

Purtroppo nella notte di Sabato un evento funesto turba l'aria festosa del torneo: un membro del comitato organizzatore viene a mancare durante la serata di festeggiamento per allenatori ed accompagnatori. Negli incontri della Domenica viene osservato un minuto di silenzio, ed è toccante vedere i nostri ragazzi inginocchiarsi nel momento di raccoglimento. Passato il minuto parte la partita con Saint Germain en Laye vincitrice dell'altro girone. Sono botte da orbi e Rho presidia costantemente i 22 avversari ma gli avversari con mezzi leciti al limite del regolamento o del tutto illeciti, e aggiungo raramente sanzionati, tengono. Viene decretato a favore di Rho un calcio di punizione da posizione favorevole, occasione ghiotta ma il weekend per i nostri cecchini si dimostra nero e la palla non entra. Ricomincia l'arrembaggio con lo stesso copione e in seguito ad uno dei rari eventi sanzionati dall'arbitro a nostro favore Frigerio segna il calcio di punizione che fissa il punteggio sul 3-0 che ci garantisce la finale contro Modena 1. Purtroppo la battaglia ci priva di Sommella che in seguito a qualche intervento duro di troppo accusa un forte dolore alla coscia che non gli permetterà di giocare la finale.

Frugale pranzo ed alle 14 la scaletta del torneo ci vede protagonisti dell'evento clou: la finale per il primo e secondo posto. Increduli , storditi ma convinti che quel traguardo e' raggiungibile ci apprestiamo alla partita tutta italiana tra Rho e l'annata 2001 di Modena, una corazzata rispetto alla squadra del 2002. Ma i nostri ragazzi non hanno paura di nessuno e sin dal calcio di inizio Rho staziona permanentemente nella metà campo avversaria dove però le nostre ondate si infrangono sulla diga della mischia modenese. Si procede cosi fino al decimo dei quindici minuti dell'incontro quando ci viene concessa una punizione, si va per i pali e ancora Frigerio realizza i 3 punti che potrebbero realizzare l'impensato. Ma il vento della partita cambia, forse la nostra paura di vincere prevale sulla voglia degli avversari, e Modena, le cui iniziative offensive erano state fino ad allora tenute a bada, si fa sotto minacciosa ed è un susseguirsi di incursioni del loro pacchetto avanzato. Rho sembra tenere ma a 2 minuti dalla fine ecco il gigantesco 3 avversario che schiaccia la palla oltre la nostra linea di meta. A nulla valgono le nostre proteste in quanto reclamiamo il fuori, l'arbitro convalida ed il sogno si infrange.

Concludo con un po' di autocritica in quanto fino ad un mese fa' ero scettico rispetto all'utilità della trasferta, ora però devo ricredermi, i ragazzi a questa eta' sanno spesso come stupirci tirando fuori risorse che noi adulti non eravamo a conoscenza essere in loro possesso, per questo li ringrazio in quanto ci hanno dimostrato che nei sogni bisogna sempre crederci, e ringrazio i quattro amici di Lainate che come fossero rhodensi da sempre hanno lottato, gioito sofferto e vissuto lo stesso sogno.

Alessandro

TUTTE LE FOTO QUI!! SEGUI IL LINK!!

 

Questo articolo è stato visto: 426 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sito web realizzato da Roberto Codognesi - CRC group