U12:UN TRANQUILLO RISVEGLIO

 

Questa domenica la U 12 gioca a Verbania; si potrebbe dire che gli elementi che hanno caratterizzato la giornata sono stati freddo, che nella notte si è fatto sentire, ed il lento risveglio dei nostri ragazzi. Ma andiamo con ordine.

Le basse temperature della notte creano un tipico paesaggio invernale, la giornata però concede bel sole e un cielo terso che ci regala il panorama delle montagne imbiancate ed un tepore che pian piano scalda e rende un po' più morbido il campo. Partecipano con noi in questa compagine il Verbania, il Tradate, il Varese e i nostri vicini di casa del Lainate. Sempre per la cronaca, bella l'idea di organizzare un girone all'italiana su due campi che riduce al minimo le soste e dà la possibilità di giocare con tutti! Complimenti al Verbania.
Veniamo quindi al risveglio della nostra squadra. Nonostante il riscaldamento prima della partita, la sensazione è che i ragazzi entrino in campo per la prima partita con la testa ancora tra i guanciali!. La sensazione è in parte rincuorata dal fatto che, come in un sogno, si vedono gli embrioni di un gioco organizzato. Purtroppo la fase onirica prevede anche qualche "dormita" durante la fase difensiva. Insomma non ci resta altro che prendere il "pacchetto" completo e cercare di ricordare ai nostri atleti che è venuto il momento di giocare... da svegli!
Il seguito del raggruppamento vede quindi un tranquillo e progressivo risveglio dei ragazzi che cominciano a mostrare una migliore organizzazione anche della fase difensiva che riesce modificare il gioco in base alle differenti stazze delle squadre avversare.
Il raggruppamento si chiude con il completamento del risveglio dei ragazzi e quindi con una bella partita di rugby giocato... all'alba di mezzogiorno!
Al di là della metafora del risveglio, va detto che i ragazzi stanno assimilando bene il lavoro fatto in allenamento ed è giusto dare loro il tempo necessario perché quanto imparato diventi gioco in campo. Intanto i ragazzi continuano a mostrare la loro voglia di imparare e di mettersi in gioco, che per tutti noi rappresenta l'obbiettivo più importante ed è quindi la più bella gratifica!
Alla fine del raggruppamento li si sente cantare tutti assieme e questo è un altro segno importante! Cantano perché anche questa domenica si sono divertiti giocando a rugby!
Chi siamo noi?
Gabriele

LINK ALLE FOTO

U12 2017 2018 Verbania3U12 2017 2018 Verbania4

 

Questo articolo è stato visto: 74 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sito web realizzato da Roberto Codognesi - CRC group