OLdIMPIADI

Da pochi giorni e´calato il sipario sui World Master Games,l´ Olimpiade Master di Torino, che in questa edizione, nel torneo di rugby, ha annoverato anche la nostra compagine Old.

Una partecipazione, quella della nostra squadra, che non si e´limitata al solo rispetto dello spirito decoubertiano della manifestazione, ma ne ha esaltato anche l´aspetto agonistico. Giorgio Rossi e compagni hanno saputo esprimere in campo momenti di bel gioco, ben organizzato che ha permesso loro di conquistare al termine del torneo una prestigiosissima quinta posizione in classifica generale, facendo valere la loro forza e determinazione nonostante la presenza di squadre di alto livello provenienti dai vari angoli del mondo, talune formate anche da professionisti, quale quellla dei British Army, che ha poi vinto la manifestazione. E´stato un grande evento di respiro internazionale, corredato da una grande partecipazione di pubblico, con la città di Torino impegnata nel compito di offrire il massimo livello di organizzazione in tutti i suoi impianti sportivi. Innegabile ed impagabile la grande soddisfazione da parte dei nostri giocatori, trovatisi ad affrontare un evento cosi´ importante e di portata internazionale,per l´esserne usciti a testa alta é soprattutto con un grande risultato agonistico. Bene anche Antonio Di Palma che, oltre ad essere uno dei componenti degli Old del Rugby Rho, ha disputato anche le gare di atletica nel settore velocità, nei 100 metri piani, qualificandosi per le semifinali alle quali ha partecipato poco dopo la fine di un match di rugby, giusto il tempo di spostarsi dal campo allo stadio di atletica. Ulteriore testimonianza del valore degli uomini in campo nelle fila rhodensi, per la finale 3° e 4° posto la squadra australiana dei Phantom Phossils di Sidney ha chiesto e ottenuto la partecipazione di 3 nostri atleti: Milanesi, Airaghi e Citerni, che si sono ben comportati, ma che non e´bastato per sconfiggere il Torino, padrone di casa, che si e´guadagnato la medaglia di bronzo. Al termine della cerimonia di chiusura gli atleti si sono dati appuntamento ad Auckland, in Nuova Zelanda, fra 4 anni per la prossima edizione dei World Master Game.

Questo articolo è stato visto: 803 volte

Commenti   

# Phantol Phossils 2013-08-27 15:10
Thank you Milanesi, Airaghi and Citerni. The defeat of an australian team against an italian ones it was unforeseenable and against all odds but with your contribution and commitments it came through.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# skulz 2013-08-28 07:31
Cool!
But sorry, Milanesi is not and Old, he's 18.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Fede uk 2013-08-28 23:03
Citazione skulz:
Cool!
But sorry, Milanesi is not and Old, he's 18.

Clap clap clap
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Roberto da Baggio 2013-08-30 09:54
Traduco il testo che qualche simpatico "amico" sotto le spoglie dei Phantom ha postato sul sito:
"Grazie a Milanesi, Airaghi e Citerni. La sconfitta di una squadra australiana verso una italiana è imprevedibile e contro ogni probabilità ma con il vostro contributo e impegno è avvenuta ....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# morena under 18 2013-09-05 09:07
Ebbene un evento del genre penso che debba essere adeguatamente festeggiato durante la festa di apertura dell'odierna stagione. Penso che questo risultato, e l'impegno degli Old, sia un importante stimolo ed esempio per tutti i nostri ragazzi, e non, che iniziano la nuova stagione sportiva.
Cari Old siete proprio fantastici. Auguri per futuri traguardi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Sito web realizzato da Roberto Codognesi - CRC group